Calcolo cessione del quinto

Come calcolare la rata relativa alla cessione del quinto

Calcolo cessione del quinto, quando si parla di cessione del quinto come di una modalità di restituzione di un prestito non finalizzato, rivolto a lavoratori dipendenti e pensionati. Quando si parla di prestito non finalizzato, l’istituto di credito non è autorizzato a richiedere la motivazione per il quale il dipendente o il pensionato richiede denaro.

Cenni sulla cessione del quinto

La cessione del quinto serve ad alcune categorie di persone che hanno avuto in passato problemi di protesto e sono considerati cattivi pagatori. Per questa ragione non è facile richiedere un prestito in banca e quindi gli istituti di credito mettono a disposizione questa opportunità, richiedendo le dovute garanzie per poter erogare liquidità a questi soggetti.

Molti sono i consumatori che si chiedono come calcolare il quinto del proprio stipendi, poiché prima di farne richiesta è necessario sapere quali sono i documenti necessari per accedervi. Inoltre è necessario sapere a quanto ammonta la detrazione dello stipendio. Il calcolo cessione del quinto non è difficile, basterà applicare alcune semplici formule per avere il risultato certo riguardo la rata da corrispondere.

Elementi utili a calcolare la cessione del quinto

Per poter calcolare in modo preciso la rata relativa alla cessione del quinto, è necessario avere la conoscenza di alcuni elementi fondamentali che torneranno utili in fase di calcolo. Diremo che, per il calcolo cessione del quinto è importante possedere in primo luogo lo stipendio o la pensione e ciò che verrà prelevato sarà al massimo un quinto della cifra totale, comprensivo degli interessi da restituire all’istituto di credito che ha erogato il prestito.

Ricordiamo però, che le regole per il calcolo cessione del quinto sono le stesse sia per i dipendenti che per i pensionati.

La cessione del quinto può essere disposta per un massimo di centoventi mesi, cioè dieci anni. Per eseguire un corretto calcolo della rata, è necessario mostrare la propria busta paga da lavoratore dipendente a tempo indeterminato oppure il cedolino della pensione.

Per quanto riguarda il salario, questo dovrà avere degli elementi fissi che andranno a caratterizzare la sua validità. Lo stipendio dovrà essere almeno il minimo stabilito dal contratto collettivo nazionale riguardante il settore di competenza nonché il livello di lavoro raggiunto. Dovranno esservi gli elementi fissi che si aggiungono al contratto collettivo, dovranno essere presenti i superminimi, gli scatti di anzianità nonché le indennità di contingenza. Si tratta di fattori che vanno nel calcolo cessione del quinto del salario netto. Sarà quest’ultimo infatti a servire al corretto calcolo cessione del quinto.

Vi sono poi elementi variabili da sottrarre allo stipendio lordo. Questi riguardano gli infortuni, malattia, straordinari, premi, ferie, permessi retribuiti, periodi di trasferta, mensa e indennità a questi servizi, trattenute previdenziali e fiscali.

Come avviene il calcolo cessione del quinto

Calcolo della rata da versare

Vediamo come calcolare la rata da versare all’istituto di credito.

Bisognerà calcolare lo stipendio netto, decurtando le voci che potrebbero variare, incidenti sulla cifra finale. Per cui, gli straordinari, i premi di produzione e gli assegni familiari vanno eliminati per il calcolo cessione del quinto.

Ottenuta la somma netta bisogna moltiplicare le mensilità ricevute in un anno, che possono essere tredici o quattordici. È necessario inoltre, compiere due divisioni per avere il risultato finale. La prima deve essere effettuata per dodici e quindi con riferimento ai mesi da pagare all’istituto di credito e l’ultima per cinque, che serve a conoscere il quinto da cedere.

È bene ricordare che l’importo della rata non potrà mai superare il quinto dello stipendio.

Come calcolare gli interessi per la cessione del quinto

Nel momento in cui si va a calcolare la cifra da richiedere, è bene tener conto anche del tasso di interesse che varia da un istituto di credito all’altro. Solo con questo calcolo cessione del quinto sarà possibile ottenere il totale netto da versare all’istituto di credito.

I tassi di interesse da corrispondere alle finanziarie sono menzionati nelle offerte, anche se le spese accessorie e le polizze obbligatorie da stipulare vengono iscritte in contratto. Per questo, prima di firmare è importante saper valutare anche l’ammontare di queste spese.

Per quanto riguarda la polizza assicurativa da stipulare, c’è da dire che questa serve ad assicurare la restituzione della cifra in caso di morte quando si parla di pensionati, in caso di perdita del lavoro se si parla di dipendenti. A ciò andrà aggiunta anche anche l’assicurazione sul prestito. Questa non è vincolante, poiché chi riceve il prestito potrà selezionare la compagnia desiderata in base alle offerte di mercato.

Importanza del TAEG per il calcolo della cessione del quinto

Nel calcolo della cessione del quinto non va mai tralasciato il TAEG. Questo include tutti i costi relativi al finanziamento e permette di avere un quadro completo relativo a ciò che dovrà essere pagato.

Senza questo dato, calcolare il quinto non è possibile.

Dopo aver effettuato il calcolo sulla rata massima da cedere alla finanziaria, si otterrà il totale lordo. In questo caso sarà necessario cercare informazioni riguardanti le detraibilità sulla somma, conoscendo i costi certi.

A chi rivolgersi per ottenere un prestito dopo aver effettuato il calcolo della cessione del quinto

È importante, per richiedere un prestito previo calcolo della cessione del quinto, affidarsi a chi possa erogare questa tipologia di finanziamento, per cui banche, imprese finanziarie autorizzate, agenti di attività finanziaria regolarmente iscritti all’albo O.A.M.

Dopo aver selezionato l’offerta più conveniente, è bene richiedere sempre un colloquio personale con l’istituto di credito, poiché su internet si possono trovare solo informazioni utili a capire qual è l’offerta più conveniente ma in filiale si potranno porre tutte le domande utili ad avere un quadro completo di tutte le spese aggiuntive relative a polizze assicurative.

Affidarsi a simulatori di calcolo cessione del quinto non è sbagliato. Questi infatti, permettono il calcolo della cessione del quinto. In questo modo si potrà avere il quadro complessivo circa la cifra da pagare. Qualora si volesse calcolare in maniera manuale l’ammontare del quinto, basterà seguire i consigli elencati sopra per avere un risultato certo sulla rata da pagare.